A lePrisonnier il Tastevin 2018 oltre alle quattro viti di AIS Vitae

Ventidue vini si sono aggiudicati il Tastevin, premio che l’AIS dedica alle etichette che, di anno in anno, meglio sanno rappresentare il proprio territorio di appartenenza.

Si è rinnovato l’appuntamento con i migliori vini italiani raccolti nel volume che l’Associazione Italiana Sommelier dedica ogni anno ai propri amici.
Quindicimila etichette in rappresentanza di oltre duemila cantine sono raccontate nelle pagine di Vitae 2018. Un grande lavoro a monte, svolto da un vero esercito di degustatori che hanno preso in analisi oltre trentacinquemila campioni provenienti da tutta la Penisola.

Una selezione difficile, svolta rigorosamente alla cieca, che ha evidenziato l’ulteriore crescita qualitativa del vino in Italia.
Ventidue vini si sono aggiudicati il Tastevin, premio che l’AIS dedica alle etichette che, di anno in anno, meglio sanno rappresentare il proprio territorio di appartenenza, scelte tra quelle insignite delle Quattro Viti. Una classifica che diventa sempre più affollata, con punteggi medi che salgono, stimolando l’impegno dei degustatori.

Giorgio Anselmet con gli altri produttori VdA che hanno ricevuto le 4viti.

#ais,#4viti,#anselmet,#ottin
I produttori VdA che hanno ricevuto le 4viti in compagnia dei delegati AIS

Tastevin AIS – Le Prisonnier tra i 22 premiati in Italia

#ais, #vitae, #LePrisonnier, #Tastevin

AIS ha assegnato le QUATTROVITI a LePrisonnier, ora a distanza di qualche giorno ecco un graditissimo upgrade con l’assegnazione di Tastevin 2018 alla nostra etichetta più rara.

#ais, #tastevin, #vitae, #vitae2018, #lePrisonnier
Le Prisonnier riceve Tastevin oltre le quattro viti da Vitae 2018

Le motivazioni per l’assegnazione di Tastevin sono motivo di grande orgoglio: “Vini che hanno contribuito a imprimere un a svolta produttiva al territorio di origine, che rappresentano modelli di riferimento di indiscusso valore nella rispettiva zona, o che hanno strappato all’oblio e riportato all’attenzione del settore vitigno dimenticati“.

#ais, #vitae, #LePrisonnier
Le Prisonnier riceve le quattro viti da Vitae 2018

La consegna del premio avverrà a Milano il 21 ottobre in occasione della grande degustazione Vitae al The Mall della Diamond Tower.

Link alla news relativa a QUATTROVITI

Il Giornale dei Comuni, LePrisonnier delizia in quota

LePrisonnier,@MaisonAnselmet,#sagna

Un inatteso articolo su LePrisonnier in uscita su GdC

Ecco un articolo molto ben strutturato su LePrisonnier: la sua origine, il percorso che lo ha fatto nascere oltre alle sue caratteristiche organolettiche.

Recentemente la vigna storica è stata ampliata in due direzioni, da un lato sono stati realizzati terrazzamenti con tronchi di castagno per aumentare la superficie con i vitigni presenti nella vigna storica. Dall’altro lato si è recuperato un terreno già coltivato a vite, ma leggermente trascurato destinandolo alla vigna del giovane Henri che ha iniziato nel 2013 la propria attività fondando La Plantze e producendo un paio di etichette.

Fortunatamente le gelate che hanno caratterizzato questo inizio di primavera in valle non hanno provocato danni irreparabili.

Una ventina di piantine della nuova vigna erano in procinto di essere reimpiantate dopo una passeggiata di perditempo all’interno della vigna. Ora saranno un po’ di più, ma niente a confronto dei danni provocati dal gelo nei vigneti di Morgex in Alta valle.

=o=

#anci,#LePrisonnier,@Maisonnselmet
Il Giornale dei Comuni – Le Prisonnier

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clickando su "Accetta" se ne consente l'utilizzo.

Chiudi