La Plantze e il suo percorso

Dopo il boom di fine secolo scorso quando molte autoproduzioni vitivinicole iniziarono la loro avventura commerciale, ecco un secondo passaggio storico con le seconde e, nel caso di La Plantze, le terze generazioni che iniziano a staccarsi dal cordone ombelicale.

…. quando i figli spiccano il volo! Orgoglio di padre nel vedere il figlio Henri proseguire, senza alcun paracadute, l’attività della nostra Maison con una sua produzione che si differenzia dalla linea seguita da Giorgio pur senza perdere in termini di qualità.

Nel settantotto Renato, nel 2001 Giorgio, ora Henri nomi diversi ma un unico legame e lo stesso cognome Anselmet.

Ecco quindi che La Plantze partecipa alla nascita di un gruppo spontaneo #giovaniVIGNERONS senza obblighi statutari o burocratici, ma con molto da condividere e un percorso comune che decide di lasciare la competitività tra produttori di un territorio così piccolo come la Valle d’Aosta e di presentare i propri vini durante una serata di degustazione a Milano ceh li vede uniti ei propositi di crescita. Il progetto è stato ben recepito dalla stampa e di seguito trovate un piacevole articolo di Civiltà del bere.

La Plantze è presente con Maison Anselmet a Vinitaly 2018. (Hall 8 Stand I6)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clickando su "Accetta" se ne consente l'utilizzo.

Chiudi